Il progetto

Il progetto DONNE IN MED(I)azione per una pace duratura, in ottemperanza alla Risoluzione 1325/2000 dalle Nazioni Unite, mette al centro la Donna come motore di sviluppo, dialogo, progresso, crescita e innovazione sociale, nell’ottica di una nuova prospettiva di genere per la promozione dei processi di pace e sicurezza nelle aree di crisi, affette da conflitti o nelle zone post-belliche.

DONNE IN MED(i)azione per una pace duratura si inserisce nell’ambito delle azioni di promozione dei diritti umani e di contrasto a ogni forma di discriminazione attraverso il sostegno ai processi di innovazione sociale promosse dal III piano d’Azione Nazionale (PAN 2016/2019), che costituisce il contributo del nostro Paese ad accrescere l’impegno delle Autorità italiane nell’attuazione delle Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, in materia di Donne, Pace e Sicurezza.

Il progetto prevede un corso di formazione incentrato sulla mediazione dei conflitti e destinato a 60 donne provenienti da Paesi Terzi del Mediterraneo, 30 in Umbria e 30 in Lazio.

L’obiettivo è renderle “sentinelle di pace” e agenti attivi nelle azioni di peacekeeping e peacebuilding in assetti post-bellici.

Guarda il video di presentazione del progetto

Le nostrenews

Mediazione dei conflitti e diritti umani, domani ad Assisi la presentazione dei risultati del progetto “Donne in MED(i)Azione per una pace duratura

Mediazione dei conflitti e

Si tiene domani ad Assisi dalle ore 10 presso Palazzo Monte Frumentario

Al via il corso di formazione Donne in MED(i)azione

Al via il corso

Sono iniziate le lezioni del progetto Donne in Med(i)azione per una paceduratura, il corso

Donne, Pace e Sicurezza: Università di Perugia e Associazione FIDEM hanno presentato alla Camera il corso per mediatrici di pace dell’Area Med

Donne, Pace e Sicurezza:

E’ il cuore del progetto “Donne in MED(i)azione per una